Vacanza in famiglia a Santorini

E’ stata la mia prima vacanza in famiglia a Santorini, quindi il mio primo viaggio in Grecia. Scopri com’è andata la nostra vacanza in famiglia a Santorini (isole Cicladi)

Vacanza in famiglia a Santorini

Decisa di scoprire questa terra ho iniziato a cercare la soluzione più adatta ad una famiglia e devo dire che ci ho messo un po’ a decidermi dato che mi ispirava praticamente tutto; alla fine ho optato per una vacanza a Santorini.

Ho prenotato dal 30 giugno fino al 5 luglio, optando per un volo EasyJet da Malpensa, mentre l’albergo l’ho scelto a Fira, il capoluogo di Santorini che offre una vista a dir poco spettacolare dominata prevalentemente da due colori: bianco e blu (bianco è il colore della case e blu è quello delle cupole delle chiese del villaggio e delle porte delle case).

L’hotel che abbiamo scelto a Santorini (Fira)

L’hotel è stato davvero spettacolare si chiama Keti Hotel nel cuore di Fira con i delizioni balconcini sulla caldera del vulcano, dove passano tutte le navi da crociera e si vede la famosa mulattiera, la strada dove gli asinelli portano su i turisti che scendono dalle navi da crociera o arrivano in barca da tutta la Grecia.

Inizia la nostra Vacanza in famiglia a Santorini

Appena siamo arrivati al piccolo aeroporto di Santorini, abbiamo comprato i biglietti per l’autobus che porta a Fira. Raggiunto l’albergo ci siamo sistemati in fretta e siamo scesi a scoprire le meraviglie del posto. Devo dire che in questo periodo, luglio, l’isola è affollata di turisti. Con la calura di luglio non è proprio facile muoversi con il passeggino tra i vicoli della città. Fira è talmente bella che tutto il resto passa in secondo piano: una vista mozzafiato da qualsiasi punto del villaggio, caffè e ristoranti carinissimi e l’atmosfera che si respira sono caratteristiche uniche.

Quindi se avete intenzione di passeggiare per le vie di Santorini con la famiglia ed un marito che si ferma a scattare foto ad ogni angolo di Santorini mentre io spingo il passeggino su per le scale, fatelo solo nelle ore serali che sono le più fresche.

Il Tramonto di Oia è sicuramente una cosa da vedere a Santorini

Avendo sentito parlare del famoso tramonto di Oia il giorno dopo abbiamo deciso di vederlo. nel pomeriggio abbiamo visitato tutta la zona del porto discendendo con la moderna ovovia. Per la risalita dalla zona del porto, dove abbiamo mangiato pesce freschissimo abbiamo preso l’asinello (a dire il vero un mulo).  Risalire con l’asinello dal porto verso la città è un’esperienza da provare, risalendo la mulattiera di Santorini. Dopo aver visto il tramonto di Oia abbiamo deciso di rimanere a cena qui, in uno dei ristoranti spettacolari dal punto di vista panoramico.

Vacanza in famiglia a Santorini Insalata greca tipica di Santorini
Immagini offerte su Fotolia

Anche il terzo giorno ci siamo allontanati dalla movida di Fira ed abbiamo raggiunto Kamari dove abbiamo passato l’intera giornata sulla famosa spiaggia nera. La spiaggia nera di Kamari è una spiaggia vulcanica, una meraviglia della natura che merita di essere visitata. Attrezzatissima e piena di negozi, bar e ristoranti che sono disposti sulla strada che costeggia la spiaggia, Kamari è davvero bella e viva. ( guarda le mie altre foto Instagram

Cenare a Fira e Passeggiare per le stradine di Santorini con la famiglia ed il passeggino

Tornati a Fira ceniamo e facciamo una passeggiata per le sue vie piene di locali affollati da turisti di tutte le età. Per le stradine si respira un’atmosfera allegra ad ogni angolo. Anche quando siamo tornati in albergo, è stato piacevole sorseggiare un drink sul terrazzino del Keti hotel con i suoni soffusi proveniente dalla città.

Dopo qualche sorso per rifrescarci siamo crollati per il la stanchezza; anche dovuta solo al saliscendi che si doveva affrontare con il passeggino ed il bimbo di un anno spesso in braccio. Ma lo rifarei altre 100 volte tanto tutti i sensi sono appagati da questa magica isola!

Il quarto giorno, dopo aver fatto colazione in un bar con vista panoramica decidiamo di scoprire il villaggio che si vedeva dalla terrazza del bar: Imerovigli, un piccolo centro delizioso a 3 km da Fira costruito sulla parte più alta dell’isola, posto visitato da turisti, ma certamente più tranquillo rispetto a Fira. Dopo aver fatto un giro nel paese e visitato le rovine della Fortezza di Skaros torniamo a Fira per un riposino pomeridiano e poi di nuovo a passeggiare per comprare qualche souvenir visto che si stava avvicinando la data di partenza.

Gli ultimi giorni di relax a Santorini

Gli ultimi giorni li abbiamo deciso di passare il resto della vacanza in famiglia a Santorini nel pieno relax, spostandoci da una spiaggia all’altra con una Kia Picanto affittata a 45euro e degustando i piatti tipici del posto nei vari ristoranti presenti sull’isola e per concludere posso dire che ho intenzione di tornarci perché è davvero un posto unico. Raccontare Santorini a parole è difficile, bisogna visitarla per capire pienamente le sue caratteristiche uniche…

Seguimi su Instagram

VIDEO DELLA CITTA’ DI FIRA SANTORINI DI NOTTE

 

 

Monaco Design

Monaco Design realizzazione Siti Web SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *