Grafica di strada a Torino

Grafica di strada e arte di strada potrebbero sembrare la stessa cosa. Però distinte in due aree separate da una sottile linea di diversificazione.

La grafica di strada spesso è legata alla grafica clandestina. Una esprerienza artistica che si manifesta  “illegalmente” in luoghi pubblici trafficati, sfruttando le ore notturne o poco frequentati, come la mattina all’alba o la notte fonda. A volte dopo una lunga notte tranquilla, percorrendo la solita strada, al mattino quello che può apparire su un muro, sotto un cavalcavia, all’interno delle metropolitane o sottopassaggi ferroviari sono opere d’arti, non permanenti, capolavori di street art in forme diverse e dalle tecniche più disparate.

A volte si usa graffitare anche i treni e i mezzi pubblici ma come sui monumenti questo non solo è una pratica solamente illegale, punita severamente in tutto il mondo ma anche un uso improprio dell’arte. Infatti la grafica dovrebbe essere un mezzo per abellire e migliorare il mondo e non distruggere. Distruggere o imbrattare ciò che è già un oggetto di design. Se siete artisti e non vandali allora pensate che dietro al progetto di un treno o di un camion o di qualsiasi altro oggetto c’è già stato uno studio di design che dovrebbe essere rispettato. Bisonga avere dignità artistica per non essere considerati alla pari di quelli che attaccano i manifesti abusivi elettorali.

I graffiti, quando sono fatti bene e non scarabocchiati, potrebbero essere più vicini all’arte di strada che alla grafica di strada. La grafica di strada (GT) spesso usa la tecnica dello stancil a spruzzo con aerografo o con la classica bomboletta di colore spray, oppure, anche usatissima è l’uso di stickers. Gli stickers, si elabora la grafica al proprio computer o smartphone o meglio sul tablet e poi si stampa su carta adesiva o carta normale per poi incollarla un po dove si vuole, solitamente su muro.

stikersOvviamente con la mia considerazione non voglio sembrare troppo severo con l’arte di strada, anzi, chi non è mai stato giovane, irresponsabile e pieno di coraggio? 😉 Non mi permetterei mai di cercar di demotivare qualsiasi artista o forma d’arte compresa l’arte di strada. Bisogna sempre seguire le proprie ragioni personali, che possono essere molto varie. Infatti alcuni artisti la praticano come forma di critica o come tentativo di abolire proprietà privata, rivendicando le strade e le piazze ecc ecc o altri motivi.

Non solo Londra, Berlino o Madrid ha i loro graffiti, ma dopo Milano, Torino viene subito dopo roma per numero di artisti di strada e graffitari pronti ad esprimersi a loro modo. Tornado a parlare di stikers e di manifesti, per la città di Torino si vedono molti murales. Ad attirare la mia attenzione è stato un manifesto 6×3 formato gigante che occupava uno spazio pubblicitario su una delle strati più popolari e muktietniche del centro città di Torino. Il manifesto secondo me è molto artistico ma forse per mia ignoranza non riesco a riconoscerne l’artista, ne se è una pubblicità di uno studio grafico. Vorrei tanto saperne di più. Il manifesto, non per forza abusivo! è bellissimo. Sembra proprio un quadro di un famoso artista sudamericano. Voi cosa ne dite? cosa raffigura questo quadro degno di una galleria d’arte torinese o meglio internazionale? aspetto i vostri commenti!

grafica da strada
Grafica da strada Torino

Definizione della Grafica di strada

La grafica di strada, non è un termine usatissimo. Si avvicina moltissimo all’Arte di strada o arte urbana (in inglese “street art”). Questa racchiude tutte quelle attività creative che si possono vedere in luoghi pubblici. Sarà anche visibile liberamente e non in galleria.

Monaco Design

Monaco Design realizzazione Siti Web SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *